Giallorossa è la sciarpa: di outfit ed altri problemi.

Le tifose del Benevento calcio sono vistosamente aumentate. Le Streghe fidelizzate, munite di abbonamento, non si contano più solo sul palmo della mano. In ogni caso, nonostante la frequentazione sempre più assidua dei gradoni da parte della donzelle, quando una donna va allo stadio porta con sè il più grande dilemma del gentile sesso: il sempreverde “cosa cavolo mi metto?”. Perché seguire la squadra del cuore live, è impegnativo, richiede un outfit giusto, una mise che tenga conto delle variabili di un intero campionato: caldo, freddo, sole, pioggia, nebbia, vento e, come é già successo, neve. 

Orbene, l’impresa è ardua, ma non difficile da realizzare, basta tenere a mente alcuni piccoli consigli, “tips” come dice il mio amico anglofono. Prima di tutto, mettiamo in chiaro che nell’armadio accanto agli abiti da sera, o a quelli da cocktail, a quelli per il lavoro, per l’uscita con le amiche, lo sci, il mare, a quelli per pasquetta, per la palestra anche se non si ci è mai messo piede, alla t-Shirt scambiata apposta nella candeggina quando eravate in pieno periodo hippy è alle Dr Martens del Liceo con i lacci multicolor che vostra madre ha tentato più volte di buttare senza esito positivo, non può mancare un intero reparto dedicato al campo. Un reparto chic ma non troppo, modaiolo ma comodo, figo, in sintesi.  Procediamo con ordine. 

Scarpe: bandita assolutamente ogni forma di tacco, pure le sneakers con la zeppona, che sembra occulta ma che invece si vede moltissimo, sono assolutamente da accantonare. Men che mai possono essere indossati i sandali, bassi o alti che siano. Si, invece, a calzature comode che permettono di saltare e di proteggere il fatato piedino quando qualcuno preso dall’impeto, zompettando, vi planerà di peso sull’alluce.  No a gonne mini o midi, si a jeans che consentano di sedersi liberamente ed alzarsi senza che le gomme e i muschi degli spalti vi si attacchino sul didietro. Si al comodo tutone. 

No al total look giallo rosso perché per quanto il giallo ed il rosso siano i nostri colori del cuore, il pantalone rosso e la maglia gialla è un po’ troppo cafone. Si alla maglietta della squadra, magari annodata in modo smorfioso sul fianco, quella verde di quest’anno sta bene a bionde e brune!  Si, assolutamente a tutto ciò che è militare e mimetico, perché la vera ultrà già dagli abiti deve far comprendere che è donna combattiva, modello Lara Croft.  E se piove, senza vergogna, si va di palandrana gialla acquistata rigorosamente in ferramenta. Ricordate: l’ombrello entra solo se è spuntato, altrimenti si ferma ai cancelli. 

E poi c’è lei, la compagna inseparabile di ogni partita in casa o in trasferta.  Complemento indispensabile, regina degli accessori, l’immancabile sciarpa. Bella, grossa e rigorosamente di lana, annodata sul fianco d’estate sicché funga da fusciacca, stretta al collo d’inverno a coprire l’ugola. Agitata a ritmo di musica in un vortice roteante di gioia, in una coreografia di affetto, di riconoscenza e di rispetto per i propri colori.

Ale, Stregone alè, siam sempre fashion insieme a te!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...