Benevento, di male in peggio. A Spezia squadra senza cuore e senza anima

Troppo brutto per essere vero. Così si può definire la prestazione dei ragazzi di Mister Bucchi che oggi erano chiamati a riscattare il passi falso di Ascoli e il mezzo di Carpi. Sicuramente le numerose assenze non hanno permesso al tecnico giallorosso di poter lavorare al meglio, ma questa non deve essere una scusante. Lo Spezia con due tiri dal limite riesce a portarsi in vantaggio grazie ad uno imprendibile Okereke. Nel momento in cui il Benevento balbettava in campo Ricci sfruttando un errore in disimpegno della linea difensiva di casa riesce a mettere la palla alle spalle del portiere ex Genoa. Nella ripresa il Benevento non da mai l’impressione di riuscire a portare a casa almeno un punto. Al 58’ Tris dello Spezia che sfrutta un errore imperdonabile di Billong.  Adesso ore di riflessione in casa giallorossa per cercare di analizzare queste battute d’arresto che vanno avanti dalla gara casalinga con l’Ascoli.

I TEMPO: È il Benevento che parte con il piede giusto per riscattare le ultime prove poco convincenti. Al 10’ i giallorossi hanno una grande occasione per portarsi in vantaggio. Ottimo passaggio di Viola per Coda che però si lascia ipnotizzare da Lamanna. Gol mangiato gol subito. È una legge del calcio non scritta ma che anche questa volta si materializza. Lo Spezia passa in vantaggio grazie ad un tiro a giro di Okereke dove Montipò non può arrivarci. Al 24’ è ancora Okereke protagonista con un recupero in area giallorossa e assist per  Ricci che insacca la palla alle spalle di un incerto Montipò. Dopo aver incassato questi due colpi da K.O. il Benevento prova a reagire e al 43’ riesce a riaprire il match con una conclusione da fuori area di Federico Ricci che sfrutta un errore in fase di disimpegno della retroguardia di casa.

II TEMPO: La formazione di Mister Bucchi torna in campo almeno nelle intenzioni di provare a pervenire al pareggio. Al 58’ però la strada si fà ancora di più in salita. Billong perde palla e permette a Okereke di ritrovarsi faccia a faccia con Montipò. Per Okereke due reti e un assist. Il terzo gol dello Spezia taglia le gambe al Benevento che non da mai l’impressione di poter ripartire la partita. Bucchi cerca di correre ai ripari sostituendo Insigne con Asencio ma il risultato non cambia. A 8 minuti dal termine fa il suo esordio in maglia giallorossa Cy Goddard, giovane trequartista ex Tottenham ma il Benevento non riesce mai ad impensierire Lamanna. Per le formazione di Mister Bucchi arriva un altro boccone amaro da digerire.

TABELLINO: SPEZIA – BENEVENTO 3 – 1

SPEZIA (4-3-3): Lamanna; De Col, Terzi, Capradossi, Augello; Maggiore, M.Ricci, Crimi; Okereke, Galabinov, Bidaoui. A disp: Desjardis, Manfredini, Crivello, Giani, Mora, Pierini, Gyasi, De Francesco, Bastoni, De Col, Acampora, Bachini. All.: Marino
BENEVENTO (4-2-3-1): Montipò; Gyamfi, Volta, Billong, Letizia; Bandinelli, Viola; Ricci, Insigne (65’Asencio); Buonaiuto (82’ Goddard); Coda. A disp: Puggioni, Gori, Sparandeo, Antei, Gyamfi, Cuccurullo, Volpicelli, Filogamo. All.: Bucchi

Ammoniti: 21’ Ricci (S); 23’ Bandinelli (B); 41’ Volta (B); 54’ Terzi (S); 57’ Okereke (S); 57’ Di Chiara (B);
Marcatori: 11’ Okereke (S); 24’ Ricci M. (S); 43’ Ricci F. (B); 58’ Okereke (S)

Domenico Pietro Sorice

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...