Il Benevento condanna il Padova alla Lega Pro. Coda fa 21, testa ai play-off

Tanti gol, ma poche motivazioni. Si potrebbe riassumere cosi il pareggio maturato questo pomeriggio tra il Benevento e la penultima della classe. Il quarto posto matematico non ha fatto scendere i giallorossi in campo con la grinta di sempre e infatti dopo pochi secondo il Padova era già in vantaggio. Formazione ospite che aveva bisogno di un successo per poter rimandare il discorso retrocessione alla settimana prossima ma così non è stato. Ospiti che si portavano tre volte in vantaggio ma che  per tre volte Coda e compagni li riprendevano. Pareggio come detto che non cambia nulla per la classifica della Strega ma che condanna il Padova alla Lega Pro.

 I TEMPO: Passano solo 19 secondi e il Padova è già in vantaggio. Baraye serve Pulzetti che tutto solo in piena area non sbaglia. La reazione del Benevento però non si fa attendere. Al 10’ Crisetig fa la sponda per Coda che da pochi passi realizza il ventesimo centro stagionale. Dopo un avvio sprint i ritmi si abbassano. Al 36’ ci prova Crisetig da buona posizione ma Minelli devia in corner. Al 45’ è Armenteros che cerca il jolly su un cross di Bandinelli ma la palla esce di poco a lato.

 II TEMPO: La ripresa inizia con i padroni di casa che dettano il gioco. Al 47’ è ancora Crisetig protagonista, da due passi spara alto. Al 55’ il Padova sfiora il vantaggio. Montipò compie un miracolo su un tiro a botta sicura di Bonazzoli. Vantaggio però che arriva 120 secondi dopo. Coda perde palla a centrocampo, gli ospiti si involano in contropiede con Bonazzoli che la mette a fil di palo battendo Montipò. Al 64’ è Insigne questa volta a sbagliare il gol del pareggio. Il trequartista napoletano riceve palla in area da Coda ma spara su Minelli.  Il pareggio arriva al minuto 80’. E’ ancora Caldirola che su azione d’angolo si riscopre goleador. Ma le emozioni non sono ancora finite. Minuto 91’ Baraye dopo un’azione rocambolesca riesce a beffare Montipò. Il Benevento però non ci sta, lamentando anche una netta spinta su Caldirola. Minuto 94′ cross di Buonaiuto dalla sinistra che trova Coda in area che a volo batte ancora una volta Minelli spedendo il Padova direttamente in Lega Pro.

TABELLINO: BENEVENTO – PADOVA 3-3

 

BENEVENTO (4-3-1-2): Montipò; Improta, Volta, Caldirola, Letizia; Crisetig, Viola, Bandinelli; Insigne; Coda, Armenteros. A disp.: Gori, Zagari, Antei, Di Chiara, Tello, Buonaiuto, Gyamfi, Goddard, Vokic. All.: Bucchi

PADOVA (4-3-3): Minelli; Cappelletti, Andelkovic, Cherubin, Longhi; Lollo, Serena, Pulzetti; Baraye, Bonazzoli, Mazzocco. A disp.: Favaro, Merelli, Trevisan, Ceccaroni, Moro, Lovato, Capello, Cocco, Clemenza. All.: Centurioni

Marcatori: 1’ Pulzetti (P); 10’ Coda (B); 57’ Bonazzoli (P); 80’ Caldirola (B); 91’ Baraye (P); 94’ Coda (B)

Ammoniti:38’ Volta (B); Bonazzoli (P); 76’ Cappelletti (P)

Domenico Pietro Sorice

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...