Mezzogiorno di fuoco. La Strega con Improta espugna Firenze

Un Benevento coraggioso che nonostante le mille difficoltà della vigilia e lo spessore dell’avversario riesce ad espugnare un campo ostico come quello di Firenze. Una prestazione eroica del Benevento che nella prima frazione ha difeso con ordine e attenzione ogni spazio e nella ripresa invece sì è reso pericoloso più volte. Vittoria firmata da Riccardo Improta che servito da Insigne in area trova il primo gol stagionale. La Fiorentina prova a reagire ma è disordinata e non riesce mai ad impensierire Montipò. Per il Benevento tre punti fondamentali per il morale e per la classifica che diventa più tranquilla.

I TEMPO: Il match inizia con ritmi molto bassi. I padroni di casa provano a mettere sotto pressione la linea difensiva di Mister Inzaghi ma il Benevento è attento e si difende con ordine. Al 7’ Montipò viene chiamato in causa per la prima volta ma blocca facile sul colpo di testa di Kouamè. Al 16’ prova a farsi vedere anche il Benevento: Ionita sfrutta un errore della difesa della Fiorentina ma il suo tiro viene respinto. La Fiorentina prova a costruire dal basso ma il Benevento non lascia nessuno spiraglio. Al 40’ però Schiattarella regala un pallone a centrocampo all’ex Bayern Ribery che però non riesce a capitalizzare la ripartenza. Dopo due minuti di recupero e poche occasioni degne di nota la prima frazione si chiude sullo 0-0.

II TEMPO: Il Benevento ritorna in campo molto più determinato e si getta alla ricerca del vantaggio. Rete che arriva al 52’ Insigne conquista palla su una sbavatura di Biraghi e serve Improta  che con un tiro rasoterra sblocca il match. Al 55’ prova a reagire subito la Fiorentina con Vlahovic che prova a beffare con un colpo di testa Montipò ma l’estremo difensore ex Novara è attento. I padroni di casa cercano di aumentare la spinta ma il Benevento riparte bene e al minuto 64’ altra occasione d’oro. Questa volta è Improta che serve in area Insigne ma Dragowski non si fa sorprendere. Al 79’ ancora Insigne che sfrutta una sbavatura di Biraghi ma questa volta fa partire un tiro a giro che si spegne sul fondo. Al minuto 82’ ancora grande occasione per la Strega: Dragowski deve compiere un miracolo per salvare la punizione pericolosa di Lapadula. La Fiorentina però non ci sta e si getta a testa bassa alla ricerca del pareggio. Al minuto 85’ colpo di tacco in area di Vlahovic che chiama Montipò ad un grande salvataggio. E’ l’ultima emozione della gara che il Benevento porta a casa dopo 6 esagerati minuti di recupero concessi dal direttore di gara.

TABELLINO: FIORENTINA . BENEVENTO 0-1

Fiorentina (4-2-3-1): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Igor (11’st Lirola), Biraghi; Duncan (11’st Pulgar), Amrabat (27’st Borja Valero); Castrovilli; Kouamé (11’st Cutrone), Vlajovic, Ribery (44’pt Saponara). A disp.: Terracciano, Brancolini, Quarta, Caceres, Venuti, Barreca, Eysseric. All.: Prandelli
Benevento (4-3-2-1): Montipò; Letizia (21’st Maggio), Caldirola, Glik, Barba; Hetemaj, Schiattarella, Improta; Ionita, Sau (1’st Insigne); Moncini (33’st Lapadula). A disp.: Manfredini, Lucatelli, Pastina, Basit, Tello, Sanogo, Masella, Di Serio. All.: Inzaghi 

MARCATORI: 52’ Improta (B)

AMMONITI: 18’ Glik (B); 52’ Letizia (B); 74′ Hetemaj (B); 87′ Biraghi (F); 91′ Lirola (F)

Domenico Pietro Sorice

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...