Naufragio Benevento. Lo Spezia spadroneggia al Vigorito

Dopo un ottimo avvio in serie A il Benevento subisce un’altra batosta. Lo Spezia nonostante numerose assenze si impone al Ciro Vigorito sia con un secco risultato di 3-0, sia dal punto di vista del gioco che ha causato molti problemi alla formazione di mister Inzaghi. Un Benevento che non è mai sembrato in partita nonostante l’utilizzo di un nuovo modulo ovvero il 4-4-2. Ospiti che trovano il vantaggio con Pobega a metà primo tempo. Nella ripresa Nzola con una doppietta in cinque minuti fa sprofondare la navicella sannita. 

I TEMPO: Dopo 6 minuti di ritardo per un problema di comunicazione tra il direttore di gara e la sala Var inizia il match. Nei primi minuti di gioco la gara è molto bloccata. Lo Spezia studia il nuovo assetto tattico del Benevento che è passato al 4-4-2. Al 14’ ci provano gli ospiti: sul colpo di testa di Gyasi, Nzola non arriva in tempo per concludere in porta. Il Benevento prova a farsi vedere nella metà campo della squadra di Italiano ma non trova spazi. Al 29’ prima svolta del match: Ferrer serve Pobega in area che con il ginocchio buca Montipò. La reazione del Benevento arriva 120 secondi più tardi. Lapadula ci prova con una potente conclusione rasoterra ma trova solo il palo. Il Benevento non ci sta e al 32’ uno-due tra Insigne che serve Sau in area ma Provedel non si fa sorprendere. Al 36’ Maggio perde una brutta palla sulla bandierina. Gyasi serve Bastoni ma il suo tiro sfiora il palo. Al 41’ è ancora lo Spezia ad essere pericoloso. Agudelo si lascia dietro Dabo e Letizia, Bastoni serve Gyasi che però da ottima posizione spreca tutto. La prima frazione termina 0-1.

II TEMPO: La ripresa inizia ancora con Lo Spezia che impone il suo gioco e il Benevento che fa fatica a prendere l’iniziativa. Al 52’ Agudelo dal limite fa partire una parabola insidiosa che però si spegne sulla traversa. Caldirola e compagni provano a reagire ma la manovra è molto confusa e impacciata. Al 65’ arriva il raddoppio degli ospiti. Gyasi serve Nzola in area che tutto solo trova il primo gol in serie A. Inzaghi chiede di non mollare ma al 70’ arriva il goal che chiude la gara. Ancora Nzola che trova la doppietta personale con un colpo di testa che beffa Montipò. Il Benevento vuole almeno il gol della bandiera ma la frittata è ormai ben che fatta. Il match si chiude senza recupero sullo 0-3.

TABELLINO: BENEVENTO – SPEZIA 0-3

Benevento (4-4-2): Montipò; Letizia (pt 14′ Maggio), Caldirola, Glik, Foulon; Insigne, Schiattarella, Ionita, Dabo; Lapadula, Sau. A disp.: Manfredini, Lucatelli, Basit, Tello, Viola, Improta, Di Serio, Moncini, Hetemaj, Pastina, Barba. All.: F. Inzaghi.

Spezia (4-3-3): Provedel; Ferrer, Chabot (pt 45′ Dell’Orco), Terzi, Bastoni; Estevez, Ricci, Pobega; Agudelo, Nzola, Gyasi. A disp.: Krapikas, Marchizza, Mora, Agoume, Deiola, Ismajli, Vignali, Leo Sena, Piccoli. All.: Italiano.

MARCATORI: 29’ Pobega (L); 65’ Nzola (L); 70’ Nzola (L);

AMMONITI: 47’ Improta (B); 54’ Bastoni (L); 57’ Agudelo (L); 82’ Estevez (L); 83’ Maggio (B); 90’ Caldirola (B).

Domenico Pietro Sorice

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...