Che bello vincere anche soffrendo…

Rieccoci, qui insieme di buon’ora, nella Domenica delle Palme e della Pace. Un po’ volutamente ed un po’ per problemi contingenti ho preferito restare alla finestra dopo il roboante 6 a 0 rifilato alla Casertana domenica scorsa, seguito da un fiume di polemiche, dubbi, incertezze, allusioni e chi più ne ha più ne metta. Ho voluto leggere e osservare a 360 gradi, cercando di analizzare con freddezza ed obiettività quanto detto e scritto. Le conclusioni? In merito alle accuse provenienti da Caserta circa una mancata ospitalità, riservata anche ai colleghi giornalisti, preferisco non parlarne ma solo per un semplice dato di fatto: IO NON ERO PRESENTE!!! Nel senso che ero situato in un altro settore del Vigorito e quindi prima di sparare a zero su tutto e tutti bene avrebbero fatto in diversi non presenti ad astenersi dallo scrivere e dal parlare. Posso semmai testimoniare che dove ero situato tutto si è svolto nell’assoluta tranquillità, cortesia e correttezza.

Detto ciò, sicuramente qualcosa ci sarà stato, forse anche un po’ colorito, ma ormai dopo anni che frequento i campi di Lega Pro ne ho viste di situazioni simili e non credo che al Vigorito si sia esagerato oltremodo, conoscendo l’ospitalità riservata in tanti anni agli ospiti (giornalisti e addetti ai lavori). Anche a me è capitato più volte essere dirottato in tribuna (non tribuna stampa) tra i tifosi locali col pc sulle gambe, senza corrente elettrica, ma diciamo, fa parte del gioco, però a dire il vero non mi sono mai premunito di steward da Benevento.  Comunque chiuso questo argomento, in settimana ho anche osservato con occhio attento e “vispo” quanto giungeva tramite web dalla sponda Lecce, circa presunte combine e quant’altro. Che dire? A Benevento non siamo nemmeno capaci di farle certe cose, altrimenti non staremo da oltre 80 anni in Lega Pro, però forse potremmo chiedere lumi a qualcuno che in un recente passato ci risulta esserci riuscito, tanto da essere retrocesso… o ci stiamo sbagliando?

20160319_161112

Sicuramente a Benevento confidiamo molto sulla professionalità del designatore arbitrale della Lega Pro tal Sig. Giannoccaro di Lecce (ops), ma anche ieri a Pagani, dopo il rigore assegnato alla Casertana, il direttore di gara non ci è piaciuto. Non vogliamo, sia chiaro, che ci vengano assegnati tre rigori a partita ma sicuramente pretendiamo dei direttori di gara più attenti. Ieri al Marcello Torre, dove siamo stati ospitati in modo egregio dalla società azzurro-stellata, l’ultimo quarto d’ora sembrava quasi si giocasse senza direttore di gara, emblematico l’infortunio di Raimondi, giudicato come una perdita di tempo e quindi non degno di interruzione del gioco, per non parlare del minuto aggiuntivo di recupero (quasi mai visto assegnare se non per cose gravi)  per una quindicina di secondi di interruzione, causa un colpo che aveva messo momentaneamente ko capitan Lucioni. Sono dei dettagli, ma quest’anno saremo attenti anche a quelli, perché se qualcuno vuol vincere il campionato lo dovrà fare sul terreno di gioco e lì sinceramente crediamo di potercela giocare con tutti fino alla fine. L’anno scorso ci è servito da insegnamento ed esperienza, tutti hanno visto come si è sviluppato quel campionato, quindi non servono ulteriori commenti.

Ieri a Pagani si è vinto soffrendo un po’ negli ultimi minuti, con la squadra in dieci uomini ma sono vittorie come queste che dimostrano la compattezza e la voglia di portare a casa il risultato da parte di un gruppo che, appunto dopo l’esperienza dello scorso campionato, viaggia sì col vento in poppa, ma con la testa ed i piedi ben saldati a terra. In attesa del posticipo di Lecce, mercoledì si replica a Castellammare in una giornata che molti addetti ai lavori definiscono molto, ma molto indicativa. sarà così? Ai posteri l’ardua sentenza…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...