Il day-after di Venezia – Benevento. I giallorossi “gondolano”

Eccoci qua, dopo una lunga serata condita di giallorosso, pronti ad analizzare con la serenità e l’equilibrio del giorno dopo quanto visto ieri sera a Venezia. Prima di tutto mi preme fare un invito ad essere tutti un po’ più sereni e tranquilli e dare il giusto tempo a chi deve condurre questa navicella il più in alto possibile. Parlo di alcuni (voglio essere buono) post e scritti su pseudo dubbi circa l’operato di mister Bucchi. Ricordo a questi tifosi?! che siamo appena alla terza giornata di campionato, la seconda effettiva per il Benevento.

E’ giusto non esaltarci, ma appare altrettanto gratuito e deleterio, sparare il 14 settembre già sentenze a destra e a manca. Detto ciò, proviamo ad analizzare la gara di ieri sera disputata sul terreno del civettuolo Penzo di Venezia da Maggio e compagni. Sicuramente l’approccio e l’atteggiamento è stato più che positivo a differenza di quello proposto nella gara casalinga con il Lecce. Dopo i primi minuti, cosiddetti di studio i giallorossi hanno dominato in lungo e largo la prima frazione.

Nella ripresa sicuramente da rivedere e da non ripetere il calo di concentrazione, dopo aver chiuso la prima frazione in vantaggio di due reti, che ha permesso ai padroni di casa di riaprire una gara già quasi chiusa. Sul 2 a 1 la reazione della Strega è stata da grande squadra, senza batter ciglio Bandinelli e Tello hanno creduto di poter far male ai veneti e lo hanno puntualmente fatto. L’errore di Maggio, fino a quel momento autore di una gara accettabile, ha poi nuovamente riaperto i giochi, anche se con tutto rispetto per i veneti tranne che sui calci piazzati (da rivedere anche li qualcosina in fase di atteggiamento) non sono apparsi in grado di impensierire più di tanto la difesa giallorossa.

Positiva anche la gestione come uomini e tempistica dei cambi effettuati da mister Bucchi che ricordiamolo per i più distratti, ha inserito dal 70′ rispettivamente Del Pinto, Asencio e Buonaiuto, con i primi due sicuramente entrati con maggiore impatto sulla gara a differenza di Cristian che per le sue caratteristiche avrebbe potuto sicuramente fare meglio e più male agli avversari, ma questi sono dettagli.

Andando ad analizzare i reparti, la difesa tutto sommato ha ben retto l’urto di fisicità degli avanti veneziani, con Puggioni e Volta su tutti. Di Maggio abbiamo già detto, mentre Billong a parte la sua fisicità che pure è importante nel campionato cadetto, ha mostrato qualche difficoltà di posizionamento, perdendosi poi Geijo in occasione del primo goal del Venezia. Più che positivo l’esordio di Letizia, in grado sicuramente di poter fare di più e meglio.

Passando al centrocampo, Viola non ha fatto il Viola, o meglio lo ha fatto a sprazzi, regalando agli avversari qualche pallone di troppo in zona rossa, ma una serata non particolarmente felice può capitare a tutti. Ottimi i due interni di centrocampo che al momento, non ce ne voglia Nocerino, meritano abbondantemente la maglia da titolare e bene fa mister Bucchi a inserire nell’undici titolare chi da garanzie e dimostra in campo di meritare la fiducia concessa.

In avanti, il potenziale schierato era di prim’ordine e tutto sommato il loro compito lo hanno svolto con voglia e diligenza, ma appare evidente che Ricci, Coda ed Improta possono dare molto di più alla fase offensiva di questa squadra. L’ex Salernitana, è apparso troppo altruista, anche se sulla voglia e sull’efficacia delle sue sportellate nulla questio. Gli esterni hanno lavorato tanto, ma possono e devono fare ancora di più, anche se va sottolineato il loro lavoro in fase di non possesso.

In conclusione, possiamo dire senza termini di smentita, buona la seconda e soprattutto ottimi i tre punti in classifica. Il parere è che in questo momento vincere aiuta a vincere, per sistemare alcuni dettagli c’è ancora tempo e modo. Ed ora sotto con la Salernitana, per sfatare un tabù.

Ah dimenticavo, si fa per dire, i supporters giallorossi presenti sulla curva di tubi innocenti del Penzo e giunti da ogni parte d’Italia, beh loro sono già… da massima serie.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...