Benevento – Salernitana, derby d’altri tempi ma con rinnovato rispetto

Quando Benevento e Salernitana si affrontano in campionato, la mia mente in modo del tutto automatico torna indietro nel tempo e precisamente a quel 21 ottobre 1979 quando ancora bimbo, assistetti in un Santa Colomba nuovo di zecca ad un animato derby tra sanniti e salernitani che si scontravano (verbo che a quel tempo dava il giusto senso) in terza serie. In quegli anni i giallorossi cercavano di sopravvivere in serie C, mentre i granata erano soliti partire con il favore dei pronostici per la vittoria finale del campionato.

Quella gara fu vinta dal Benevento per 2 a 1 grazie ad una doppietta del mediano Pezzuoli intervallate dal momentaneo pareggio di Botteghi. Il post gara purtroppo fu di quelli da dimenticare con violenti scontri tra le due tifoserie, che nel settore distinti erano praticamente mischiate, con diverse auto danneggiate all’esterno dello stadio sia da una parte che dall’altra, insomma una giornata di autentica follia che purtroppo è rimasta indelebile nei miei ricordi soprattutto per il grande spavento vissuto. Negli anni successivi i derby sono stati sempre accesi e ad alta tensione , con una cornice di pubblico degna di nota sia da una parte che dall’altra.

Per anni poi Benevento e Salernitana si sono un po’ perse di vista con i granata che hanno addirittura assaporato anche la massima serie mentre i giallorossi scivolavano tra Interregionale e C2. Poi ecco che negli ultimi anni è ritornata prepotentemente questa sfida che possiamo definire storica, ma con due varianti importanti. La prima è che anche il Benevento sotto la presidenza Vigorito ha iniziato a sognare in grande, accrescendo ancora di più l’interesse e l’importanza di questa sfida. La seconda, anch’essa importante, è il rinnovato senso di rispetto tra le due tifoserie che affrontandosi negli ultimi anni, anche per gare che valevano un campionato, hanno dimostrato che al Sud possono esistere anche partite dove nonostante la posta in palio e le relative tensioni si possano seguire i propri beniamini con tranquillità, tifando esclusivamente per la propria squadra e dimenticando il passato della precedente generazione delle due tifoserie.

E così anche in serie B, come successo già due anni fa Benevento e Salernitana tornano ad affrontarsi con questa nuova aria di tranquillità e di rispetto reciproco. La prima sfida si svolgerà domani sera con inizio alle ore 21 in diretta Rai al Ciro Vigorito che si preannuncia quasi da sold-out, e quindi grazie all’amico collega Roberto Guerriero, storico giornalista di Telecolore Salerno, siamo andati a conoscere meglio la formazione di mister Colantuono. Ecco cosa ci scrive Roberto:

“Benevento in trasferta, poi Ascoli e Verona all’Arechi. Tutto questo nei prossimi otto giorni. Ecco allora che questo mini tour de force che coinvolgerà la B rappresenterà un primo importante momento della stagione per la Salernitana che affronterà due delle squadre più forti del torneo.  Quella con il Benevento è una partita molto attesa dai granata reduci da un positivo avvio torneo con cinque punti conquistati nelle prime tre giornate. Per la Salernitana è un momento di verifica dopo le confortanti indicazioni di questo avvio torneo.

Colantuono non cambierà inizialmente il modulo e si affiderà ancora al 3-5-2 ma, proprio per le tre partite ravvicinate da affrontare, effettuerà qualche cambio nella formazione iniziale rispetto all’undici schierato con il Padova. Novità sono annunciate in avanti ed a metà campo. In attacco spazio a Jallow che giocherà al fianco di Djuric. Il calciatore gambiano prenderà il posto di Bocalon.
A centrocampo, invece, occasione per Di Gennaro che si sistemerà in cabina di regia con licenza di avanzare dietro le punte. L’ex Lazio prenderà il posto di Di Tacchio, ora in ballottaggio con Castiglia per un posto da interno. In difesa dubbio Perticone, reduce da un leggero infortunio subito sabato scorso. In preallarme Mantovani.
In campo, dunque, la Salernitana potrebbe schierarsi con Micai tra i pali, difesa a tre con Perticone, Schiavi e Gigliotti. In mediana Di Gennaro regista con Akpa Akpro e Di Tacchio interni mentre i due laterali saranno Anderson a destra e Casasola sul versante opposto. In avanti Djuric e Jallow.
Circa 2mila i tifosi della Salernitana al seguito dei granata nel giorno della festività patronale. La Questura di Salerno ha predisposto un raduno nello spazio antistante il settore Distinti dell’Arechi alle ore 17. Mezz’ora dopo la partenza per Benevento”.

Buon derby a tutti e soprattutto che vinca il rispetto !!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...