Benevento di rigore. I giallorossi ritrovano la vittoria con l’ultima della classe

BENEVENTO (4-3-3): Puggioni; Maggio, Volta, Billong, Letizia; Tello, Viola, Bandinelli; Insigne, Coda, Insigne. A disp.: Montipò, Gori, Sparandeo, Di Chiara, Costa, Improta, Gyamfi, Goddard, Nocerino, Ricci, Volpicelli, Asencio. All.: Bucchi

LIVORNO (3-5-1-1): Mazzoni; Di Gennaro, Dainelli, Albertazzi; Maicon, Rocca, Bruno, Valiani, Fazzi; Diamanti; Giannetti. A disp.: Romboli, Zima, Iapichino, Soumaoro, Kozak, Gonnelli, Frick, Parisi, Raicevic, Agazzi. All.: Lucarelli
Marcatori: 60’ Coda (B);
Ammoniti: 36’ Giannetti (L); 46’ Tello (B); 76’ Diamanti (L); 81’ Raicevic (L); 93’ Mazzoni (L); 95’ Improta (B)

Un Benevento che ritrova la vittoria anche se non convince pienamente sul piano del gioco. Tre punti davvero pesanti che permettono a Maggio e compagni di scavalcare 5 squadre in classifica e aggrapparsi al gruppo di testa. Formazione di casa che doveva riscattare le ultime due sconfitte con Foggia e Pescara prima della sosta. Sosta che è servita alla Strega poiché ritrova una vittoria che dovrà a tutti i costi rilanciare la ambizioni della formazione di Bucchi. Formazione ospite che era arrivata in terra sannita in cerca della prima vittoria stagionale e che invece sprofonda sempre più giù in classifica.

I TEMPO: Un Benevento che parte bene e che cerca subito di mettere pressione alla formazione di mister Lucarelli. Ci prova due volte Bandinelli dal limite ma i suoi tiri vengono deviati in corner. Padroni di casa che provano più volte ad aprire la difesa del Livorno con i tagli a memoria di Viola per Coda. Diamanti e compagni tengono botta e provano a farsi vedere dalle zone di Puggioni. Sul finire del primo tempo bel cross di Insigne per Buonaiuto che da due passi di testa impegna severamente l’estremo ospite.

II TEMPO: Livorno che parte decisamente meglio anche se è il Benevento a sbloccare la pratica con una percussione di Insigne che si procura un calcio di rigore. Coda dal dischetto non sbaglia. Il Livorno prova a reagire con una rovesciata di Raicevic che però finisce oltre la traversa. Un Benevento che si limita ad aspettare il Livorno e ripartire in contropiede. Ci riesce con Improta al termine dell’incontro che però spreca tutto con un tiro velleitario. Sullo scadere mister Lucarelli inserisce le torri che però non creano molti problemi a Volta e compagni.  Il match termina con un salvataggio in area di Nocerino. Per il Benevento punti fondamentali che valgono doppio perché arrivano dopo una prestazione non molto esaltante.

                                                                                                                                            Domenico Sorice

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...