Notte fonda per i giallorossi. Lo Spezia affonda Bucchi e la sua truppa…

Notte fonda per la Strega. Dopo tre sconfitte consecutive contro avversari non di alto livello è necessario farsi due domande. Una squadra apparsa anche oggi bloccata mentalmente e poco determinata a portare a casa i tre punti. Errori banali del reparto difensivo su tutti i tre gol subiti e ancora un errore dal dischetto di Massimo Coda (il terzo n.d.r.) regalano tre punti allo Spezia di mister Marino. Nel finale ci prova Armenteros a riaccendere le speranze ma il suo gol è valido solo per le statistiche. A fine partita tanti i fischi dei tifosi giallorossi rivolti a mister Bucchi. Vigorito e Foggia hanno avuto un confronto con il mister a fine partita. Si attendono sviluppi nelle prossime ore, anche se non appare in discussione la posizione del trainer giallorosso.

I TEMPO: Il match inizia in maniera equilibrata. Al 6’ Insigne si guadagna una punizione da posizione pericolosa ma sempre lui non riesce a sfruttarla. Dopo la sfuriata iniziale il Benevento abbassa i ritmi e prova a costruire ragionando di più: lo Spezia ha un atteggiamento attendista. Al 31’ la gara si sblocca grazia ad un calcio di rigore assegnato allo Spezia: palla in profondità di Bartolomei per Okereke che viene atterrato da Montipò. Ricci dagli 11 metri non sbaglia. La reazione del Benevento non si fa attendere. Insigne si fa trovare al posto giusto al momento giusto e dopo 120 secondi è di nuovo tutto in parità.

II TEMPO: La ripresa si apre con l’episodio che poteva cambiare la storia della partita. Rigore per il Benevento per un fallo in mischia su Caldirola. Sul dischetto si presenta ancora una volta Coda che fallisce il terzo rigore stagionale. La Strega accusa il colpo e perde in determinazione. Al 64′ Spezia ancora avanti, triangolazione perfetta con Da Cruz che lascia partire un missile che supera Montipo’ sorpreso sul suo palo. Nemmeno il tempo di poter reagire che dopo 180 secondi i giallorossi beccano il tris dei liguri. Okereke approfitta di una disattenzione difensiva per gonfiare ancora una volta la rete. Il Benevento prova a rialzarsi ma al minuto 84’ arriva un’altra doccia fressa. Giallorossi in 10 per la seconda ammonizione di Volta. Quando molti tifosi già iniziavano a lasciare il campo è Armenteros a regalare una piccola speranza al minuto 88′ ma la gara era ormai segnata e  termina con il risultato di 2-3 per gli ospiti.

TABELLINO: BENEVENTO – SPEZIA 2-3

BENEVENTO (3-5-2): Montipò; Volta, Antei, Caldirola; Letizia, Tello, Crisetig, Bandinelli, Improta; Insigne, Coda. A disp.: Gori, Zagari, Del Pinto, Di Chiara, Viola, Maggio, Buonaiuto, Gyamfi, Ricci, Asencio, Armenteros, Vokic. All.: Bucchi

SPEZIA (4-3-3): Lamanna; De Col, Ligi, Terzi, Augello; Bartolomei, Ricci, Mora; Vignali, Okereke, Da Cruz. A disp.: Manfredini, Barone, Brero, Crivello, Pierini, Galabinov, De Francesco, Maggiore. All.: Marino

MARCATORI: 32’ Ricci (S); 34’ Insigne (B); 65’ Da Cruz (S); 67’ Okereke (S); 88’ Armenteros (B)

AMMONITI: 6’ Terzi (S); 31’ Montipo’ (B); 39’ Ricci (S); 40’ Caldirola (B); 62’ Volta (B); 72’ Mora (S); 90’ Okereke (S)

ESPULSI:85’ Volta (B)

Domenico Pietro Sorice

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...