Benevento, pari in amichevole a Vasto. Inzaghi conferma il modulo di Coppa

Si è chiusa con un pareggio, 3 a 3, l’amichevole di oggi pomeriggio disputata in Abruzzo dai giallorossi di Pippo Inzaghi contro la Vastese di mister Amelia, squadra militante nel campionato di serie D. Dopo le discussioni e le negatività emerse nella gara di domenica sera al Ciro Vigorito, che aveva estromesso i giallorossi dalla Coppa Italia ad opera di un più quadrato Monza, c’era molta curiosità di capire se il trainer giallorosso avesse approfittato dell’amichevole odierna per provare qualcosa di diverso soprattutto a livello tattico.

Infatti proprio la disposizione tattica presentata contro i brianzoli era stata oggetto di critiche e discussioni. Il 4-4-2, ma meglio parlare di un 4-2-4, di Pippo Inzaghi è apparso nella serata di Coppa poco equilibrato, per non dire addirittura spregiudicato soprattutto nella prima frazione di gioco. Al di la degli errori dei singoli (Montipò e Antei su tutti) i giallorossi nonostante l’alta qualità dei calciatori in rosa non sono mai apparsi padroni della gara, mostrandosi slegati tra i reparti e eccessivamente vulnerabili quando gli avversari ripartivano dopo aver riconquistato palla.

Questo a parere, diciamo unanime, quanto emerso nella gara con il Monza, che ovviamente non può essere considerata come la verità in assoluto anche in relazione agli errori dei singoli, che probabilmente andrebbero rivisti in altre occasioni, ma sicuramente ha dato delle indicazioni su cui dover per forza di cosa lavorare e semmai, a mercato aperto, rivalutare alcune situazioni messe in stand-by prima di sferrare i colpi decisivi. Il campionato è ormai alle porte e crediamo che attualmente il Benevento di Inzaghi debba ancora trovare un assetto ben definito.

Chi dalla gara dell’Aragona di Vasto si aspettava qualche novità a livello tattico è rimasto completamente deluso. Infatti il trainer giallorosso ha continuato su quella che è stata la strada tracciata fin dalle prime uscite del ritiro e quindi nuovamente spazio al 4-4-2 cambiando solo gli interpreti del modulo. Nella prima frazione tra i pali Manfredini, poi spazio ai giovani Gyamfi e Rillo in difesa, completati da Volta e Caldirola, Vokic e Kragl sugli esterni, supportati dal Del Pinto e Schiattarella in mediana. In avanti l’inedito duo Di Serio – Sau. La prima frazione si è chiusa sul 2 a 1 per i giallorossi in rete con Di Serio e Kragl. La rete dei padroni di casa arrivava su azione d’angolo con la difesa sannita  colpevolmente ferma (Gyamfi nell’occasione).

Nella ripresa al di la dell’ovvia girandola di avvicendamenti da una parte e dall’altra il Benevento, sempre schierato col medesimo modulo tattico, subiva più del dovuto le ripartenze dei biancorossi che in una di queste trovavano addirittura il goal del 2 a 2. Ci pensava poi Goddard  sotto misura a riportare in vantaggio i ragazzi di mister Inzaghi. Ma all’89’ sempre su un’azione di rimessa, che denota quanto sia negativa questa situazione di gioco in casa giallorossa, la Vastese con una bella azione trovava il goal del 3 a 3 per la soddisfazione dei supporters di casa. La gara si chiudeva così in parità.

A dieci giorni esatti dall’inizio della stagione il Benevento è chiamato a trovare in fretta gli equilibri giusti per poter affrontare al meglio l’Open day di Pisa. Diciamolo, senza peli sulla lingua ma senza disfattismo, per quanto visto finora e soprattutto negli ultimi due giorni, più di una preoccupazione ci assale. Vedere diversi, forse troppi, calciatori adattati e vincolati ad un modulo di gioco non propriamente confacente alle proprie caratteristiche non ci fa dormire sonni tranquilli. E’ pur vero che come dichiarato da Schiattarella nel post-Monza, al di la dei moduli, in B bisogna pedalare e non mollare mai, ma questo lo diamo per scontato. Però crediamo che sia anche giusto adattare i moduli tattici con il materiale a disposizione. Non siamo allenatori e non vogliamo esserlo ma appare abbastanza evidente che qualche correttivo, anche di uomini, vada fatto e al più presto. Errare è umano, perseverare….

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...