Benevento – Trapani, le Napo Pagelle

MONTIPO’: Qualche uscita e poco più nella prima frazione, poi al 49′ compie un mezzo miracolo su Pettinari giusto per guadagnarsi la cosiddetta “pagnotta”.  VOTO: 6,5.
MAGGIO:  Spinge quanto deve, si procura il fallo da rigore, nella ripresa è praticamente insuperabile. Corre e si diverte come un ragazzino. VOTO: 7
ANTEI:  Attento e puntuale, Pettinari gli sfugge solo una volta, ma l’errore non è solo suo. Gara positiva. VOTO: 6,5.
CALDIROLA:  Solito baluardo difensivo, spigoloso e deciso in ogni suo intervento. Ormai una sicurezza del pacchetto arretrato giallorosso. VOTO: 6,5
LETIZIA: Ha imparato prima a difendere e poi ad attaccare la fascia come suo solito. Qualche errorino in appoggio. Calciatore in piena maturità. VOTO: 6,5.
HETEMAJ: Stantuffo instancabile del centrocampo giallorosso, peccato per il giallo che gli costerà la squalifica, quantità a go go. Lascia il campo ad Improta. VOTO: 6,5
SCHIATTARELLA: Gestisce i ritmi della gara a suo piacimento. Le sue geometrie fanno sicuramente bene alle giocate in ripartenza dei giallorossi. Giocatore di altra categoria.  VOTO: 7

VIOLA: In stato di grazia, dove lo metti quest’anno fa più del suo dovere. Freddo dal dischetto, poi si inventa due goal incredibili. VOTO: 8
KRAGL:  Il bombardiere giallorosso ci prova nel primo tempo, ma la mira è imprecisa. Anche sui calci piazzati non è una delle sue migliori serate. Esce stanco. VOTO: 6. 
SAU: Il goal di Coda per metà è suo, gioca una buona gara alla ricerca del goal che arriva proprio prima che deve abbandonare in campo. E pensare che ancora non è al meglio. VOTO: 7.
CODA: Sfrutta da vero bomber la pennellata di Sau al 10′. Combatte su ogni pallone facendo a sportellate con la difesa siciliana.   VOTO: 6,5.

SUBENTRATI

61′ IMPROTA PER HETEMAJ: Entra subito e bene in partita come spesso accade ultimamente. VOTO: 6,5

72′ TELLO PER KRAGL: Da sicuramente più corsa e gamba alla fascia in luogo di uno stanco Kragl. VOTO: 6.

84′ INSIGNE PER SAU:  Suo l’assist per il quinto goal di Viola. S.V.

MISTER INZAGHI: Il suo Benevento gira ormai come un orologio svizzero. I suoi ragazzi oltre a correre sembrano anche divertirsi a giocare a calcio. Anche chi entra a gara in corso da una grossa mano alla squadra. Un ruolino di marcia impressionante che al momento facciamo fatica a trovare chi possa interromperlo. Ma siamo a dicembre e quindi testa bassa e continuiamo a pedalare. VOTO: 7,5 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...