Il Benevento dei record, strapazza l’Ascoli e vola a +15 dal terzo posto. Brutto infortunio per Antei

Vincere aiuta a vincere e i ragazzi di mister Inzaghi contro l’Ascoli portano a casa la settima vittoria consecutiva battendo il record di punti della Juventus nella stazione 2006/2007 . Un girone d’andata strepitoso che termina con un secco 4-0 rifilato ai bianconeri marchigiani. Ospiti che hanno provato ad impensierire la Strega nei primi venti minuti di gara ma una sbloccato il match, non c’è stata praticamente più partita. Per il Benevento a segno Tuia e tre volte Marco Sau che porta a casa il pallone del match.

I TEMPO: Il match inizia con ritmi alti. L’Ascoli prova a farsi vedere nella metà campo avversaria. All’11’ prova a rispondere la Strega. Cross di Letizia dalla sinistra per Kragl che però viene anticipato prima di colpire di testa a colpo sicuro. Passa qualche minuto e Brosco colpisce con un braccio aperto il pallone, ma un mediocre Ayroldi lascia correre. Al 21’ gli ospiti sfiorano il vantaggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Viola salva sulla linea l’inzuccata di Ardemagni. Passano cinque minuti e Coda con un velenoso sinistro al volo costringe Leali alla deviazione in angolo. Al minuto 33’ si sblocca il match. Punizione di Kragl per Tuia che va a segno per la seconda partita consecutiva. L’Ascoli non reagisce e Viola prova a chiudere la pratica con il suo tiro al volo al minuto 40’: Leali è attento. La prima frazione si chiude senza recupero sull’1-0 per la Strega.

II TEMPO: È il Benevento a partire meglio nella ripresa. Al 49’ ci prova Coda ma il suo tiro esce sopra la traversa. I giallorossi spingono  alla ricerca del raddoppio ed al 65’ lo trovano con Sau. Coda va al tiro, sulla respinta irrompe Sau che insacca con una  magia di tacco. La Strega si limita a gestire il vantaggio. Al minuto 83’ Maggio serve Coda che però non trova lo specchio della porta. Al 90’ gli ospiti restano in 10, Andreoni becca il doppio giallo per un fallo su Letizia. Al 91’ il tris è servito con Sau che batte leali con un diagonale forte e preciso. Al 94’ c’è il tempo per il poker, Viola parte dalla sua metà campo e serve Coda che calcia, Leali respinge irrompe Maggio, respinge ancora Leali proprio sui piedi di Sau che ringrazia e porta a casa il pallone. La gara termina con il coro di tutto lo stadio per Pippo Inzaghi, e applausi per una squadra protagonista di un girone di andata stratosferico. L’unica nota stonata della serata l’infortunio per Luca Antei, per lui distorsione al ginocchio con probabile interessamenti del crociato.

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Antei, Tuia, Caldirola, Letizia; Tello, Schiattarella, Viola, Kragl; Coda, Sau. A disp.: Manfredini, Gori, Del Pinto, Maggio, Volta, Improta, Basit, Gyamfi, Insigne, Di Serio, Hetemaj, Vokic. All.: Inzaghi

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Andreoni, Brosco, Gravillon, Padoin; Cavion, Petrucci, Gerbo; Brlek; Ardemagni, Da Cruz. A disp.: Lanni, Novi, Valentini, D’Elia, Troiano, Scamacca, Rosseti, Scorza, Piccinocchi, Maurizii, Pinho Matos. All.: Zanetti

MARCATORI: 33’ Tuia (B); 65’ Sau (B); 91’ Sau (B); 94’ Sau (B)

AMMONITI: 18’ Da Cruz (A); 51’ Gerbo (A); 54’ Coda (B); 62’ Caldirola (B); 75’ Gravillon (A);

ESPULSI: 91’ Andreoni (A)

Domenico Pietro Sorice

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...