Benevento – Pordenone, le Napo Pagelle

MONTIPO’:  Attento e reattivo per tutto l’arco della gara. Provvidenziale all’11’ su Tremolada e nella ripresa in uscita su Bocalon. Nulla può sul goal al 90′.  VOTO: 7.
MAGGIO:  Spinge e copre sulla fascia di competenza sempre con puntualità e decisione a dispetto dei suoi 38 anni appena compiuti. Highlander. VOTO: 7
BARBA: Pulito e preciso in tutti i suoi interventi, sicuramente un valore aggiunto a questa squadra già forte di per se. VOTO: 6,5.
CALDIROLA: Sbaglia qualche appoggio e qualche scelta di tempo, poi il solito Caldirola, cattivo al punto giusto. Sta tirando un po’ il fiato. VOTO: 6.
LETIZIA: Con il 4-4-2 tocca anche a lui rifornire dall’esterno gli avanti e nel primo tempo gli riesce bene. Nella ripresa si occupa più della fase difensiva. VOTO: 6,5.
INSIGNE: Suo il cross al bacio per Moncini al 16′ , si sacrifica molto anche in fase difensiva. Al 60′ poi sfrutta nel migliore dei modi un bell’assist di Viola.  VOTO: 7
HETMAJ: Gara di quantità e sostanza in mezzo al campo ricorre tutto e tutti per i 90 e più minuti dell’incontro. Con lui in campo si può osare qualsiasi modulo. VOTO 7,5.

VIOLA: Ben chiuso dai centrocampisti neroverdi, poi al 37′ trova una grande punizione che sblocca la gara. Nella ripresa suo l’assist in profondità per il raddoppio di Insigne.  VOTO: 7
IMPROTA: Schierato a sinistra da il suo apporto in termini di corsa, non lucidissimo negli ultimi metri, ma comunque ci mette volontà e sacrificio. VOTO. 6,5
SAU: Gara con più ombre che luci, sbaglia diversi appoggi, poca sintonia con Moncini e al 56′ a pochi metri dalla porta di testa alza oltre la traversa. VOTO: 5,5.
MONCINI: Al 16′ di testa da ottima posizione non trova la porta. Nella ripresa gli viene annullato un goal per fuorigioco millimetrico. Da migliorare l’intesa con i compagni di reparto. VOTO: 6,5.

SUBENTRATI

66′ DEL PINTO PER SAU:  Si piazza davanti alla difesa e fa in pieno il suo dovere. VOTO: 6.

77′ CODA PER MONCINI: Entra nel momento di contenimento della gara per i suoi. Voto di stima. VOTO: 6.

89′ DI SERIO PER INSIGNE: Esordio in campionato per il classe 2001. S.V.

MISTER INZAGHI: E’ innegabile che gli è stata messa tra le mani una Ferrari, ma se non la si sa guidare si può rischiare facilmente di uscire fuori strada. Ormai la macchina da lui condotta cammina praticamente con il pilota automatico a prescindere dai moduli e dagli uomini. Crediamo che ormai sia solo questione di tempo per iniziare i festeggiamenti.  VOTO: 7,5

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...