Perugia – Benevento, le Napo Pagelle

MONTIPO’:  Primo tempo di ordinaria amministrazione, nella ripresa si deve superare al 75′ su Falzerano. Attento e concentrato. VOTO: 6,5.
LETIZIA: Schierato sulla destra se la cava più che bene con mestiere e velocità Becca il giallo prima di consegnare ad Insigne la palla del raddoppio. VOTO: 6,5
VOLTA:  Bada al sodo sin dalle prime battute ingaggiando duri duelli con gli attaccanti biancorossi ai quali lascia le briciole. VOTO: 6,5.
CALDIROLA: Il Muro giallorosso trova anche gloria in avanti sbloccando la gara. In difesa di testa è insuperabile. VOTO: 7.
BARBA: L’esterno basso non è propriamente il suo ruolo, ma lui si adatta grazie alla sua tecnica e al senso della posizione. Non impeccabile sul goal del Perugia. VOTO: 6.
HETMAJ:  Colpito duro all’inizio non gli impedisce di aggredire chiunque passi dalle sue parti. Non attraversa un grande periodo di forma.  VOTO 6.
SCHIATTARELLA: Il cervello del centrocampo giallorosso, dare la palla a lui è come metterla in cassaforte. Giostra a piacimento i ritmi della gara. VOTO: 7
VIOLA:  Buon primo tempo caratterizzato da buone giocate nonostante il terreno viscido. Cala nella ripresa ma è anche fisiologico. VOTO: 6,5
KRAGL: Si accende a sprazzi non favorito certamente dal terreno di gioco. Dal suo sinistro la punizione sulla quale si avventa Caldirola. Nel complesso sufficiente. VOTO: 6
IMPROTA: Ci mette corsa e voglia, delle volte però opta per le soluzioni sbagliate. Nel complesso non demerita, mostrando anche una buona tenuta fisica. VOTO: 6.
CODA: Ha voglia di giocare e si vede, svaria su tutto il fronte d’attacco.  Ci prova per ben tre volte ma la fortuna non lo accompagna. Prestazione positiva.  VOTO: 6.
SUBENTRATI
61′ INSIGNE PER KRAGL:  E’ in un momento sicuramente favorevole. Si fa trovare al posto giusto al momento giusto per chiudere la gara. VOTO: 6,5
72′ MONCINI PER CODA : Si divora un goal che poteva chiudere definitivamente la gara. Non un grande impatto sulla gara. VOTO: 5,5.
75 TUIA PER HETEMAJ:  Entra e inizia subito a battagliare con tutti. VOTO: 6
MISTER INZAGHI:  Opta per un giusto turn over ma ormai la sua orchestra non cambia la musica. Giusti i cambi e anche l’ultimo con Tuia per blindare l’ennesima preziosa vittoria in trasferta. Da domani testa al Pescara per togliersi quel sassolino dalla scarpa che fa male dal girone di andata. VOTO: 7.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...