Cremonese – Benevento, le Napo Pagelle

MONTIPO’:  Attento e reattivo tutte le volte che viene chiamato in causa, sbaglia solo un’uscita ma il Benevento è sicuramente in buone mani. VOTO: 6,5.
MAGGIO: Pensa prima a difendere ma nonostante l’età resta uno dei più lucidi fino alla fine anche se dalle sue parti girino due ragazzini. Il Capitano.  VOTO: 7
VOLTA: Il buon Massimo gioca una gara tosta concedendo poco o nulla ai diversi attaccanti grigiorossi che di avvicendano. VOTO: 6,5.
CALDIROLA: Il leader della difesa giallorossa, gioca con intelligenza e decisione al momento giusto. Tre mesi per lui non sono passati.  VOTO: 7.
BARBA: Parte con il freno a mano tirato, poi si sblocca durante la gara risultando prezioso in diverse chiusure.  VOTO: 6,5.
TELLO:  Non è Viola però ci mette corsa e anche disciplina tattica, peccato che sbagli molto come suo solito nell’ultimo passaggio.  VOTO 6.
SCHIATTARELLA: Assoluto fulcro del centrocampo giallorosso, su di lui un rigore nel finale di primo tempo. Intelligenza tattica superiore. Ammonito VOTO: 7
HETEMAJ: Solito combattente, non molla nessun pallone che passi dalle sue parti, prezioso come sempre in fase di interdizione. Indispensabile.  VOTO: 6,5
KRAGL: La sua gara dura solo 35 minuti per un infortunio al collo. Tiene bene la sua posizione, anche se il suo piede sinistro risulta con le polveri bagnate. Senza infamia e senza lode.  VOTO: 6
MONCINI: Tanto sacrificio per la squadra, una bella girata al 21′, suo l’assist per Insigne che sblocca la gara. VOTO: 6.

IMPROTA: Schierato sulla sinistra dove nella prima frazione sbaglia diversi stop. Nella ripresa è sicuramente più incisivo. Gara sufficiente. VOTO: 6.
SUBENTRATI
35′ INSIGNE PER KRAGL: Nonostante i tre mesi di stop continua il magic moment di Roberto il suo sinistro è chirurgico. VOTO:7
77′ CODA PER MONCINI: Pochi palloni per mettersi in luce ma merita anche lui di festeggiare la massima serie. S.V.
77′ DEL PINTO PER HETEMAJ: Il tempo di un salvataggio importante in area. S.V.

84′ TUIA PER IMPROTA: Ben rivisto anche a lui. S.V.
MISTER INZAGHI: Nemmeno 100 e più giorni di stop forzato hanno fermato la fame di vittoria dei suoi ragazzi. Altra gara tosta, di sacrificio, ma comunque portata a casa con l’ennesima vittoria in trasferta. La squadra ormai gioca a memoria, sa quel che vuole e vede ormai il traguardo ad un passo e tanto del merito va proprio a lui. Le parole di elogio le abbiamo terminate, ci siamo quasi mister…  VOTO: 7,5.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...