Benevento – Spezia, le Napo Pagelle

MONTIPO’: Nel primo tempo non appare sicuro, becca tre goal su cui può poco o nulla. Ma con una difesa così non può dormire sonni tranquilli. VOTO: 5.

LETIZIA:  Parte a destra, poi con l’ingresso di Maggio viene dirottato a sinistra dove fatica su Agudelo che lo salta puntualmente. Non riesce neanche più a spingere. VOTO: 4.

GLIK: Uno dei meno peggio della retroguardia colabrodo, ma ovviamente anche lui fa parte della barca che affonda.  VOTO: 5.

CALDIROLA: Ancora in grossa difficoltà, lento e delle volte impacciato anche nei disimpegni VOTO: 4.

FOULON: La sua gara dura solo 14′ minuti nei quali non era apparso particolarmente in palla. Esce per infortunio. S.V.

INSIGNE: Parte largo a destra, poi quando ritorna nel suo ruolo consueto combina qualcosa di decente. Nella ripresa non pervenuto. VOTO: 4

SCHIATTARELLA: La Prima mezz’ora fa fatica a trovare la posizione in campo. Nella ripresa cincischia con palla in uscita regalando l’azione del raddoppio. Imbarazzante. VOTO: 4.

IONITA: Ha voglia e corsa, parte in coppia mediana con Schiattarella, poi ritorna a fare la mezz’ala. Corre e corre ma senza frutti.  VOTO: 4,5.

DABO: Il suo inizio da esterno sinistro è pari al nulla, se non per qualche spizzata di testa. Un tempo dove la sua presenza è ridotta ai minimi termini. Resta negli spogliatoi. VOTO: 4.

SAU: Prova a fare movimento in avanti, va a prendersi la palla nella metà campo avversaria, ci prova al 32′ poi cala con il passare dei minuti.  VOTO: 4,5.

LAPADULA: L’unico lampo del primo tempo è una sua conclusione che impatta sul palo. Lotta su ogni pallone, ma dalle sue parti ne arrivano pochi. VOTO: 5.

SUBENTRATI:

14′ MAGGIO PER FOULON: Entra in un momento delicato della squadra e cade insieme alla stessa.  VOTO: 4,5.

46′  IMPROTA PER DABO: Ingresso praticamente nullo. VOTO: 4.

74′ MONCINI PER SAU: Entra a gara  compromessa S.V.

74′ TELLO PER SCHIATTARELLA:  Entra a gara chiusa. S.V.

74′ BARBA PER LETIZIA:  Schierato ancora una volta come esterno sinistro…mah! S.V.

MISTER INZAGHI: Doveva essere la gara del riscatto è stata invece la gara della confusione totale ad iniziare da un 4-4-2 iniziale improponibile con Dabo esterno. Per cambiare partita ad poi inserisce ad inizio secondo tempo ancora una volta Improta per qualche motivazione che sinceramente ci sfugge. Lo Spezia da lezione di come si giochi da squadra nonostante le tante assenze. Momento difficile su cui riflettere semmai a mente fredda. VOTO: 4.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...