Benevento che colpo a Cagliari. Sau e Tuia regalano la vittoria alla Strega

Nella giornata dell’Epifania la Strega espugna Cagliari con un secco 1-2. Una partita quasi perfetta di Schiattarella e compagni che riescono a rimontare lo svantaggio iniziale siglato da Joao Pedro. Prima Sau e poi Tuia poco prima dello scadere del primo tempo fanno tornare la Strega in vantaggio negli spogliatoi. Nella ripresa i padroni di casa ci provano a riportare il match sui binari giusti ma in miniera molto confusa e non riescono a creare grandi pericoli alla retroguardia giallorossa. Nel finale Nandez lascia in 10 i compagni per proteste. Con questo successo il Benevento si porta momentaneamente a -5 dalla zona Europa League. 

I TEMPO: Partono subito forte i padroni di casa con un pressing costante che non permette alla Strega di respirare. Al 2’ Naingollan crossa per Pavoletti che trova la rete ma l’arbitro annulla tutto per fallo su Montipó. Il Cagliari fa girare la palla con intensità ma il Benevento non rimane a guardare. Al 12’ l’arbitro Abbattista assegna un rigore poi tolto dopo un consulto con la sala Var. Al 14’ Lapadula trova il taglio di Sau che di poco non trova lo specchio dell’ex Cragno. Al 20’ però prima svolta del match: Pavoletti va alla conclusione di testa su calcio d’angolo, Joao Pedro la tocca quanto basta e il Cagliari passa in vantaggio. Il Benevento non ci sta e prova a conquistare terreno. Al 41’ Schiattarella serve Sau con un filtrante preciso e l’ex Cagliari trova il gol dell’ex. Giallorossi che però non sono sazi e al 44’ Insigne serve Tuia che in area di rigore trova il tempo giusto e insacca alle spalle di Cragno. La prima frazione termina con i sanniti in vanataggio. 

II TEMPO: Il secondo tempo parte con ritmi molto più bassi. Il Cagliari prova a fare la partita per recuperare lo svantaggio ma il Benevento é attento a non concedere nulla. Al 60’ tiro dal limite di Sottil ma conquista solo un calcio d’angolo. Di Francesco prova il tutto per tutto con l’ingresso di Simeone per Tripaldelli. Al 69’ Lapadula si lancia in contropiede verso la porta di Cragno ma Nandez non permette all’ex Lecce di servire Insigne. Al 79’ ancora il Benevento che sfiora il colpo del K.O., questa volta é Caprari che non riesce a servire nei tempi giusti Di Serio tutto solo in area. Al 84’ il Cagliari rimane in 10: espulso Nandez per proteste. Nonostante l’inferiorità numerica i padroni di casa ci provano nel finale ma il Benevento é attento e porta a casa una meritata vittoria.

TABELLINO: CAGLIARI – BENEVENTO 1-2

Cagliari (4-3-2-1): Cragno; Zappa, Walukiewicz, Ceppitelli (32’st Pisacane), Tripadelli (23’st Simeone); Nandez, Marin, Caligara (1’st Sottil); Nainggolan (36’st Pereiro), Joao Pedro; Pavoletti. A disp.: Aresti, Vicario, Boccia, Pajac, Pinna, Oliva, Cerri, Pereiro, Sottil, Tramoni. All.: Di Francesco 

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Improta, Tuia (44’st Maggio), Glik, Barba; Hetemaj (44’st Dabo), Schiattarella, Ionita; Insigne (27’st Foulon), Sau (30’st Caprari); Lapadula (30’st Di Serio). A disp.: Manfredini, Lucatelli, Del Pinto, Basit, Masella, Pastina. All.: Inzaghi

MARCATORI: 20’ Joao Pedro (C); 41’ Sau (B); 44’ Tuia (B) 

AMMONITI: 5’ Caligara (C); 6’ Schiattarella (B); 84’ Caprari (B); 87’ Improta (B); 89’ Sottil (C); 94’ Pisacane (C) 

ESPULSI: 85’ Nandez (C)

Domenico Pietro Sorice 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...