IL BENEVENTO VINCE IN RIMONTA, CON L’ALESSANDRIA FINISCE 4 A 3

Buona la prima per Fabio Caserta davanti i suoi nuovi tifosi con la Strega che inizia il campionato conquistando tre punti e giocando un buon calcio anche nei momenti più difficili. Ospiti che grazie alla tripletta personale di Corazza hanno creato non poche difficoltà a Glik e compagni ma prima Insigne su rigore e poi Foulon e Improta hanno spianato la strada per la vittoria, anche se nel finale complice un calo fisico e mentale hanno dovuto stringere i denti per portare questi primi 3 punti a casa. É ancora calcio d’agosto ma se queste sono le premesse il Benevento ha tutte le carte in regola per dire la sua in questo campionato.  I TEMPO: Partono subito forte gli ospiti che dopo 6 minuti si ritrovano subito in vantaggio: Chiarello serve un ottimo assist a Corazza che beffa Paleari con un pallonetto. Il Benevento non ci sta e prova subito a reagire al 9′ con una conclusione di Insigne ma che trova l’opposizione di Pisseri. Al 20’ però il Benevento ritrova il pareggio: Beghetto atterra in area Letizia e conquista un calcio di rigore. Insigne prima lo sbaglia ma l’arbitro la fa poi ripetere per un irregolarità e al secondo tentativo spiazza l’estremo difensore ospite. La formazione di Caserta alza il ritmo e conquista campo. Al minuto 37’ Ionita va a centimetri dalla sua prima rete stagionale ma la conclusione dal limite si spegne sulla traversa. Nel momento migliore del Benevento però l’Alessandria trova la via del gol. Al 40’ Chiarello crossa al centro, Arrighini la spizza di testa, la palla va sui piedi di Corazza che da due passi insacca. La reazione dei padroni di casa però anche stavolta non si fa attendere. Al minuto 45’ avanzata di Improta che mette un cross teso in area di rigore che trova la sfortunata deviazione di Parodi che insacca nella sua porta. La prima frazione termina 2-2.  II TEMPO: Il Benevento che rientra in campo é una formazione con il coltello tra i denti e al 48’ trova subito la rete del vantaggio. Foulon va alla conclusione con il suo sinistro e grazie anche ad una deviazione riesce a beffare Pisseri. I giallorossi non hanno intenzione di fermarsi e al minuto 55 é Improta a calare il poker con un diagonale millimetrico dove nulla può l’estremo difensore. Al 59’ però Caló si rilassa e perde un pallone sanguinoso con Chiarello che va alla conclusione ma trova uno strepitoso Paleari che concede solo un corner. Al minuto 82’ peró é ancora Paleari il protagonista ma in negativo questa volta perché commette fallo in area su Casarini. Dagli 11 metri Corazza trova la terza rete personale. Gli ospiti provano l’assalto finale ma i giallorossi dopo 6 minuti di recupero portano a casa la vittoria per 4-3.  TABELLINO: BENEVENTO – ALESSANDRIA 4-3 Benevento (4-2-3-1): Paleari; Foulon, Pastina, Glik, Letizia; Calò, Ionita (87′ Vokic); Improta, Insigne (87′ Maschiangelo), Elia (74′ Acampora); Sau (65′ Moncini). A disposizione: Manfredini, Basit, Vokic, Kragl, Vogliacco, Di Serio, Masciangelo, Talia, Sanogo, Barba. Allenatore: Caserta. Alessandria (3-4-3): Pisseri; Parodi, Benedetti (60′ Mora), Di Gennaro; Beghetto, Ba (87′ Giorno), Casarini, Chiarello (85′ Marconi), Mustacchio (60′ Pierozzi); Arrighini (60′ Palombi), Corazza, Chiarello. A disposizione: Crisanto, Russo, Orlando, Speranza, Ghiozzi, Kolaj, Celesia. Allenatore: Longo. Arbitro: sig. Di Bello, di Brindisi MARCATORI: 6’ 40’ 82’ Corazza (A); 23’ Insigne (B); 45’ Parodi (Aut); 48’ Foulon (B); 55’ Importa (B);  AMMONITI: 14’ Benedetti (A); 33’ Ba (A); 34’ Improta (B); 71’ Elia (B); 91’ Pierozzi (A) Domenico Pietro Sorice

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...