Benevento – Ascoli, le Napo Pagelle

PALEARI: Una smanacciata in angolo al 32′ poi nella ripresa sul goal dell’Ascoli non è perfetto in uscita. Nulla può sul goal del raddoppio. VOTO: 5,5.

LETIZIA: Spinge quando deve, bravo anche nelle chiusure nonostante la velocità di Bidaoui, poi anche lui va in bambola dopo lo svantaggio. VOTO: 5,5.

VOGLIACCO: Ritrova la maglia da titolare, ha qualche indecisione in appoggio e non si dimostra sicuro come qualche giornata fa. Chiude male sul raddoppio ascolano. VOTO: 5.

BARBA:  Becca un doloroso pestone da Tsadjout, non deve fronteggiare chissà quali attaccanti, ma va in difficoltà insieme a tutto il reparto anche prima del vantaggio ospite. VOTO: 5.

MASCIANGELO: Conferma il buon momento nelle due fasi. Poco supportato dai compagni di zona che ne limitano le incursioni, tutte molto prevedibili.  VOTO: 5,5.

IONITA: Tanto pressing, diversi palloni conquistati ci prova al 35′ con una conclusione deviata dal portiere. Nella ripresa solo tanta confusione. VOTO: 5. 

 CALO’: Qualche verticalizzazione in più rispetto al passato ma troppo leggero nei contrasti in zone pericolose del campo e con poca personalità. Resta negli spogliatoi non a caso. VOTO: 4,5.

ACAMPORA: Gara sottotono dopo la bella prova di Lecce. Ritmi troppo compassati e giocate prevedibili, nella ripresa cala ancora di più dal punto di vista fisico. VOTO: 5.

TELLO: E’ in palla fisicamente e si vede. Da pressione agli avversari e aumenta i giri delle giocate dei suoi, probabilmente non meriterebbe di uscire rispetto ad altri.  VOTO: 5,5.

FORTE: Poche palle giocabili, ci prova di testa al 13′, poi trova un assist per Farias al 43′. Una conclusione nella ripresa verso la porta avversari poi il buio. Ammonito. VOTO: 5.

 FARIAS: Sui suoi piedi le migliori occasioni per il vantaggio, clamorosa quella sprecata all’ 11′ quando non trova la porta da pochi metri. Le giocate le ha, ma fisicamente gioca al piccolo trotto. VOTO: 5.

SUBENTRANTI:

46′ PETRICCIONE PER CALO’: Si pensava ad un cambio di passo, invece tanti errori anche in appoggio. VOTO: 5.

46′ INSIGNE PER FARIAS: Una sola iniziativa ad inizio ripresa poi non si rende mai pericoloso. VOTO: 4,5.

61′ IMPROTA PER TELLO: Mezz’ora in campo senza una giocata degna di rilievo. VOTO: 4,5.

73′ BRIGNOLA PER ACAMPORA: Altro ingresso praticamente nullo. VOTO: 4,5 

79′ FOULON PER MASCIANGELO: Minutaggio. S.V. 

MISTER CASERTA: Dopo la gara di Lecce ci si aspettava un Benevento voglioso e aggressivo invece nulla di tutto questo. Dopo un primo tempo appena accettabile nella ripresa ancora una volta i cambi (ruolo per ruolo) hanno reso ancora più imbarazzante la manovra. Il suo Benevento nemmeno dopo lo svantaggio è riuscito ad avere una reazione almeno sul piano nervoso. Forte sembra un pesce fuor d’acqua avulso da un gioco che lo penalizza. Chi subentra lo fa con troppa confusione e approssimazione. Un brutto momento, nel periodo topico della stagione. Serve una repentina inversione di tendenza, se si è capaci a farla.  VOTO: 4,5.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...