Monza – Benevento, le Napo Pagelle

PALEARI: Nel primo tempo è autore almeno di tre interventi determinanti che tengono in piedi la baracca. Nulla può sui goal subiti, di gran lunga il migliore dei suoi. VOTO: 7,5.

IMPROTA: Schierato a destra conferma il periodo di forma imbarazzante in ogni azione offensiva del Monza che solo l’allenatore non vede. Concede poi un rigore ad inizio ripresa senza un perchè.  VOTO: 3,5.

VOGLIACCO: Inizio gara da incubo ma non solo per lui, fa quel che può con un centrocampo ed una squadra che fa poco filtro e molta acqua da diverse parti. VOTO: 5.

PASTINA: Il ragazzo tutto sommato non se la cava male ma vale lo stesso discorso per Vogliacco. I problemi del Benevento sono di altra natura. VOTO: 5.

LETIZIA: Anche lui in netta difficoltà per tutto l’arco della gara. Il regalo al Monza che sblocca la gara è il riassunto di una prestazione non degna da chi indossa la fascia da capitano. VOTO: 3,5.

IONITA: Dicono che era in distinta e che abbia giocato, ma in pochi se ne sono accorti, nemmeno i compagni di squadra hanno notizie. VOTO: 3,5. 

VIVIANI: In difficoltà in più di un’occasione sul pressing degli avversari, becca il giallo cerca di gestirsi ma anche per lui una gara senza mordente nonchè di difficoltà fisica. VOTO: 4,5.

ACAMPORA: Si innesca a sprazzi, delle volte sembra predicare nel deserto ma è senza dubbio uno dei più positivi, se cosi possiamo definirlo anche se fisicamente è in debito. VOTO: 5,5.

INSIGNE: L’unica giocata dei suoi nel primo tempo porta la sua firma, ma la conclusione è da dimenticare, poi tanto, troppo fumo e nulla di concreto. VOTO: 4,5.

MONCINI: Vede e gioca pochi palloni, l’ex Caldirola lo cancella praticamente dal campo. 90 minuti per un colpo di testa alto sulla traversa. VOTO: 4.

FARIAS: Il Benevento in questo momento avrebbe bisogno di concretezza non di giocate di tacco o funamboliche, tra l’altro senza nessun fine. VOTO: 4.

SUBENTRANTI:

56′ FOULON PER IMPROTA: Entra a partita compromessa, giovane e ancora acerbo. VOTO: 4,5.

56′ TELLO PER IONITA: Ci mette almeno un pizzico di voglia, con certi fantasmi in campo avrebbe meritato qualche minuto in più, anche se non è un elemento di primo piano. VOTO: 5.

70′ ELIA  PER INSIGNE: Match chiuso, entra giusto per fare minutaggio. S.V.

70′ CALO PER FARIAS: Si fa fatica a capire cosa significhi il suo ingresso. Nulla in particolare con il calciatore S.V.

86′ GYAMFI PER PASTINA: Il tempo di concedere il terzo goal al Monza. S.V.

MISTER CASERTA: C’è poco da dire e commentare. Il Benevento visto in cinque giorni è la sommatoria di una gestione stagionale approssimativa ed inesperta. Una squadra senza testa, ma soprattutto senza attributi priva di elementi che al di la delle qualità tecniche, facciano la voce grossa ma non a chiacchiere. L’undici scelto è apparso ancora una volta concedere almeno due/tre uomini agli avversari per testa e condizione fisica. Per quanto riguarda i cambi, preferiamo non infierire. Un vero peccato per un campionato che ancora una volta aveva aspettato la squadra giallorossa. Ci sarà qualche svolta clamorosa per giocarsi i playoff almeno in maniera decente? Staremo a vedere… VOTO: 3,5.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...