Benevento sconfitto 3 a 2 dal Genoa lascia la competizione tricolore. Molte ombre e poche luci sulla prestazione dei giallorossi

É un nuovo Benevento ma con gli stessi difetti di sempre. Giallorossi che arrivano timorosi in quel di Genova e non riescono ad impensierire la formazione di casa nella prima frazione. Rossoblù che invece prima colpiscono la traversa due volte e poi Gudmundsson trova la sua doppietta personale. Sul finale di primo tempo é Glik a rimettere la Strega in partita. Nella ripresa il Benevento ci prova ma Coda allunga di nuovo su calcio di rigore. Allo scadere Karic trova la prima rete in giallorosso e rende meno amara l’eliminazione dalla Coppa Italia. 

I TEMPO: Comincia ufficialmente la stagione del Benevento. Al 2’ é già l’ex Coda a sfiorare il vantaggio ma la sua conclusione si spegne sulla traversa. Al 7’ é ancora l’ex a trovare la conclusione ma Paleari é attento e non si fa sorprendere. Al 16′ grande intervento di Letizia che ha tolto dai piedi di Gudmundsson un gol a botta sicura. Il Genoa spinge e il Benevento non riesce a contenere i padroni di casa. Al 21’ ancora traversa per i rossoblu questa volta colpita da Portanova sugli sviluppi di calcio d’angolo. Al 34’ ancora Portanova d’esterno verso l’angolino basso ma Paleari fa un vero miracolo. Al 35’ Coda trova impreparata la difesa giallorossa e serve a Gudmonsson un pallone solo da accompagnare in rete. Al 45’ errore di Pastina in fase d’impostazione: Coda serve lo svedese che davanti Paleari non sbaglia e regala il raddoppio al Genoa. Allo scadere della prima frazione Glik su calcio d’angolo trova la girata di testa che rimette la strega in partita. La prima frazione termina 2-1. 

II TEMPO: Inizia meglio la strega nella ripresa con Forte che al minuto 51 va alla conclusione ma esce di poco a lato. Al 61’ grande ingenuità di Viviani che commette fallo su Sabelli in area. Dagli 11 metri Coda non sbaglia e spiazza il portiere. Il Benevento sembra aver accusato il colpo e nemmeno i cambi di mister Caserta aiutano a ritrovare ritmo. Al 95’ il Benevento accorcia le distanza con un grande gol del nuovo acquisto Karic ma il match termina 3-2. 

TABELLINO: GENOA – BENEVENTO 3-2

Genoa (4-2-2-2): Martinez; Hefti, Bani, Dragusin, Sabelli (66’ Galdames); Badelj, Frendrup; Portanova (66’ Jagiello), Gudmundsson (72’ Yelcin); Coda (86’ Melegoni), Ekuban (72’ Yeboah). A disp.: Semper, Vodisek, Czyborra, Vogliacco, Favilli, Candela, Cassata, Besaggio, Masini, Kallon. All.: Blessin

Benevento (4-3-3): Paleari; Letizia, Glik, Pastina, Foulon; Koutsoupias (80′ Masciangelo), Viviani (74’ Karic), Acampora (66’ Tello); Vokic (66’ La Gumina), Forte, Improta (74’ Farias). A disp.: Manfredini, Lucatelli, El Kaouakibi, Thiam Pape, Insigne, Ionita, Talia, Sanogo, Barba, Capellini. All.: Caserta

Arbitro: Colombo di Como. Assistenti: Vecchi e Vono. IV uomo: Fiero. VAR e AVAR: Nasca e Longo S. 

Marcatori: 35′ e 45′ Gudmundsson (G), 48′ Glik (B), 64’ Coda su rig. (G), 95’ Karic (B)

Ammoniti: 30’ Hefti (G), 61’ Viviani (B), 61’ Letizia (B), 78’ Tello (B), 91’ Yeboah (G), 91’ Forte (B), 95’ Galdames (G), 96’ Melegoni (G). 

Domenico Pietro Sorice 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...