Montipò, a Benevento una prova di maturità…

La trattativa che ha portato il portiere Lorenzo Montipò ai piedi della Dormiente sicuramente non è stata una delle più semplici di questo mercato estivo giallorosso. Le enormi potenzialità tecniche e la giovane età (è un classe 1996 e quindi under) del pipelet scuola Novara, nonchè le iniziali richieste milionarie della società piemontese, avevano fatto temere circa il buon esito della trattativa. Alla fine l’abile Direttore Sportivo giallorosso Pasquale Foggia è riuscito a trovare l’intesa con il Novara sulla base di un trasferimento temporaneo con opzione e obbligo (in caso di promozione in A) di riscatto.

In molti lo reputano un predestinato ed il suo esordio in cadetteria a soli 17 anni  (Novara-Virtus Lanciano) sembra avvalorare questa tesi. Cresciuto nella società azzurra, ha difeso qualche anno fa i pali del Robur Siena in Lega Pro, totalizzando ben 32 presenze. Lo scorso anno ha difeso per 39 volte la porta della sua squadra, il Novara. In attesa di vederlo all’opera abbiamo chiesto qualche notizia al collega Daniele Faranna, giornalista di forzanovara.net che ci ha descritto così Lorenzo Montipò:

“Lorenzo è un prodotto del vivaio azzurro, nonché nipote di uno dei Presidenti degli anni ’90 della società piemontese. Nonostante la retrocessione nella scorsa stagione, lo reputo uno dei migliori portieri giovani del panorama calcistico italiano, che si è messo in mostra soprattutto lo scorso anno, dove ha effettuato tante parate salva risultato e tutto sommato pochi errori. La stagione dello scorso anno non era partita nel migliore dei modi con due errori clamorosi in Coppa Italia contro il Piacenza che erano costati poi l’eliminazione. Nel corso del campionato gradualmente ha preso fiducia e coraggio e oggi se veste anche la maglia azzurra dell’Under 21 un motivo ci sarà”.

” Reputo la piazza di Benevento giusta per lui, per farlo uscire dal suo guscio, in una realtà importante del sud con una tifoseria molto calorosa e vicina alla squadra. Credo che sia l’occasione per Lorenzo di poter colmare quella mancanza di autonomia, dovuta alla sua carriera fatta finora praticamente sempre in casa, per diventare un portiere importante. Spero che a Benevento trovi la maglia da titolare perché fermare in questo momento la sua crescita sarebbe una cosa deleteria. Volendo descriverlo sotto l’aspetto tecnico, Montipò è un portiere bravissimo tra i pali, nelle parate d’istinto  e quando c’è da liberare l’area piccola, deve ancora migliorare quando gioca la palla con i piedi, attualmente suo tallone d’Achille, tanto che lo scorso campionato veniva spesso aiutato in questa fase di gioco dai compagni di reparto”.

Un portiere dal profilo importante quindi quello scelto dalla società di patron Vigorito che vuole investire senza mezzi termini sul giovane ex Novara, che tra l’altro avrà anche la fortuna di avere alle sue spalle due compagni di ruolo espertissimi e competenti del calibro di Puggioni e Gori. Allora Lorenzo non ti resta che approfittarne in tutti i sensi e blindare la porta giallorossa. Intanto benvenuto in giallorosso…

(Ph. da profilo Instagram di Lorenzo Montipò)

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...