Benevento – Cosenza, le Napo Pagelle

MANFREDINI:  Nella prima frazione nella poche volte in cui è chiamato in causa appare sicuro, al 53′ si supera con una deviazione in angolo che probabilmente salva il risultato. VOTO: 6,5

MAGGIO: Spinge quando può e con parsimonia, anche se nella prima frazione ci prova con due conclusioni da fuori. Nella ripresa continua a tenere con diligenza la sua zona.  VOTO: 6.

VOLTA: La sua gara dura solo un tempo nel quale non commette grosse sbavature, anche se in più di una occasione la difesa va in affanno. VOTO: 6.

CALDIROLA: Un paio di buone chiusure nel primo tempo sugli avanti cosentini, nella ripresa si carica la responsabilità della difesa giallorossa. VOTO: 6,5.

LETIZIA: Spinge con intelligenza durante tutto il corso della gara. Non è un caso che dalla sua zona arrivano le azioni più pericolose dei giallorossi soprattutto nella seconda frazione.   VOTO: 6,5.

IMPROTA: Si divora un goal al 31′ quando dinanzi a Perina non prende nemmeno la porta. Ci riprova al 49′ ma la mira è ancora imprecisa. Gara incolore, avvicendato con Kragl. VOTO: 5,5.

HETEMAJ: Parte un po’ nervoso a causa dei continui falli dei cosentini nella zona mediana, non riesce a trovare le giocate giuste ma risulta sempre prezioso in fase di interdizione.  VOTO: 6

VIOLA: Cerca di dare fosforo al centrocampo ma in quella zona c’è tanto traffico. Nella ripresa ci mette tanto ardore, poi la giocata su angolo per Armenteros e da calciatore scaltro.  VOTO: 7.

INSIGNE: Qualche spunto interessante nella prima frazione ma gli spazi sono intasati. Al 61′ la sua palla a giro non trova la porta da buona posizione. Partita senza infamia e senza lode. VOTO:  6.

CODA: Nella prima frazione viene ben chiuso dai difensori del Cosenza. Ad inizio ripresa è troppo lento nella conclusione in area e la conclusione viene ribattuta da un difensore rossoblù. Può fare molto di più.  VOTO: 6.
SAU: Svaria molto sul fronte d’attacco ma si vede molto poco in fase conclusiva anche perché di palle giocabili ne arrivano poche. Una partita difficile. VOTO: 6.

SUBENTRATI:

46′ ANTEI PER VOLTA:  Ritrova il campo dopo qualche settimana, fa fatica a trovare la posizione e le chiusure giuste. Da rivedere. VOTO: 5,5.

71′ KRAGL PER IMPROTA: Si piazza sulla sinistra e nel forcing finale da il suo contributo. VOTO: 6.

81′ ARMENTEROS PER SAU: Inzaghi lo butta dentro a pochi minuti dal termine e si vede subito che è smanioso di far goal. Viola lo imbecca e lui come un falco la spinge dentro. Decide il match. VOTO:7

MISTER INZAGHI: Si sapeva che questa gara dopo la bella vittoria di Salerno non sarebbe stata semplice ed effettivamente così è stato. Bisognava avere pazienza fino alla fine e lui è stato bravo a tenere sempre in tensione i suoi anche con i due cambi finali che hanno dato nuova linfa alle giocate offensive. Da attaccante esperto carica Armenteros prima dell’ingresso in campo e il cubano lo accontenta in pieno recupero siglando il goal partita. Terza vittoria di fila e ora da domani testa al Pordenone. VOTO: 6,5.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...